La dicitura “senza zucchero” nelle confezioni di marmellate e confetture indica l’assenza di saccarosio.

Tuttavia, se voltiamo il barattolo, scopriamo subito che ciò non significa che il prodotto sia privo di zuccheri. Infatti, il saccarosio, in una delle sue varie tipologie commerciali (bianco, grezzo, di canna o altro) viene sostituito da altri tipi di zuccheri: lo sciroppo di glucosio e fruttosio, lo zucchero invertito, gli zuccheri estratti dalla frutta e lo zucchero d’uva (una miscela di glucosio e fruttosio).

Dal punto di vista nutrizionale non ci sono grandi differenze. Gli zuccheri sono sempre specificati nella tabella nutrizionale, e solitamente nelle marmellate e nelle confetture sono tra il 40 e il 60 per cento, a prescindere dalla qualità. 

Leggere le etichette nutrizionali è il primo passo per fare scelte salutari e soprattutto consapevoli. 😊

Share This