Aprile è un mese dedicato alle insalatone. Iniziano ad essere pronte le prime verdure a ciclo breve seminate a inizio anno, in particolare le verdure da foglia come biete da coste e da taglio, rucola, scarola, soncino e lattuga, rapanelli e carote.

 

È bello questo duplice ruolo dell’insalata, basta vestirla in modo diverso che il risultato cambia completamente: da contorno semplice e leggero a piatto unico e completo. Ed aprile è il momento migliore per sperimentarla in tante versione. Con l’aggiunta di una fonte proteica (carne, pesce, uova, formaggi, legumi) e accompagnata da una porzione di pane o da altre fonti di cereali, diventa la soluzione ideale anche per chi fa difficoltà ad introdurla nelle proprie abitudini. Se poi ci aggiungiamo un po’ di frutta secca, come mandorle, noci, anacardi, pistacchi o uvetta e frutta fresca assume quel sapore agrodolce a cui è impossibile resistere. È una soluzione perfetta anche per i più piccoli, che con le verdure vanno sempre poco d’accordo.

In particolare, in questo mese, possiamo aggiungerci qualche frutto non ancora primaverile come mele, pere, kiwi o agrumi ma, se siamo fortunati, anche qualche fragola che inizia piano piano a farsi vedere.

 

Nonostante non siamo ancora alla grande ricchezza del raccolto estivo, nel mese di aprile l’orto della nuova stagione inizia a entrare a regime e a venirci in aiuto per dei contorni e dei pasti equilibrati ma gustosi. Ci sono altri due protagonisti che iniziano ad affacciarsi in questo periodo e che non dobbiamo dimenticare: gli asparagi e le fave, entrambi, preziosi da un punto di vista nutrizionale.

 

Insomma, dobbiamo stare ancora a casa per un po’. La natura, però, non ci lascia di certo sprovvisti.

Share This