Chi mi conosce bene lo sa.

Amo riempire la mia vita di impegni e di cose da fare, forse anche troppo. Ogni cosa ha il suo posto nella mia giornata, progetti, articoli, diete, studio, impegni, scadenze. Un puzzle fatto di tanti piccoli tasselli, che ogni giorno cerco minuziosamente di incastrare.

A volte, però, arriva un momento in cui sono io che rimango incastrata. Arriva un momento in cui mi blocco e tutti quei tasselli, invece che trovare il loro posto, rimangono incompiuti, si sommano e sembrano moltiplicarsi.

Mi manca tempo. Vorrei allungare le mie giornate con qualche ora in più. Vorrei poter avere tempo per fare di più.

Eppure le ore sono sempre quelle, le mie giornate idem. Eppure a volte tutto fila liscio.

Allora inizio a riflettere e mi rendo conto di aver perso di vista qualcosa.Un aspetto fondamentale della vita, che troppo spesso sottovaluto.

Il tempo per me.

A volte serve fermarsi un attimo e prendersi tempo. Tempo per sé, tempo per le persone importanti, tempo per le proprie passioni, tempo per organizzare il tempo.

A volte fermarsi e rivedere tutto da un’altra prospettiva è necessario. 

Quel tempo, rubato agli impegni, resetta ogni cosa e aiuta a capire come proseguire nel migliore dei modi.

Quando smetto di correre, ecco che con poco, le mille cose da fare trovano il loro spazio. Tutto prende una piega diversa. Inaspettatamente riesco a ricalcolare il percorso… con risultati decisamente migliori. 

Basta poco, basta prendersi un po’ di tempo ogni tanto. 

Sembra così semplice, eppure a volte lo dimentico. .

~ e comunque casa rimarrà sempre il posto migliore per il mio tempo ~

Share This